Storie incredibili: l’agricoltore che ha fermato il deserto con una pala e una grande dedizione

Storie incredibili: l'agricoltore che ha fermato il deserto con una pala e una grande dedizione
Annunci sponsorizzati

Si chiama Yacouba Sawadogo ed ha ridato vita alla zona desertica del Sahel unicamente con una pala e la sua convinzione: “se lo vogliamo, tutto si può cambiare in meglio”.
Negli anni 80 ci fu una grandissima siccità, da allora, questo innovativo agricoltore africano, sfruttando un antichissimo sistema di agricoltura detto ‘zai’ è riuscito a riportare un po’ di verde nel deserto.

Una storia davvero incredibile, ma che ha dato i suoi frutti. Ecco il risultato del suo fantastico lavoro…

Annunci sponsorizzati

Storie incredibili: Yacouba Sawadogo coltiva il deserto da solo

Ma in che cosa consiste la tecnica utilizzata da Yacouba Sawadogo? Si tratta di una semplice pratica utilizzata dai suoi antenati, una tecnica che rischiava di essere dimenticata per sempre.

Con l’aiuto di una pala, Yacouba Sawadogo ha “semplicemente” scavato dei piccoli buchi nella dura terra del deserto. Ma c’è di più.
Storie incredibili: Yacouba Sawadogo coltiva il deserto da solo

In questi buchi ha poi messo del compost con all’interno dei semi di piante. Il tutto nella stagione della siccità e non, come facevano gli altri contadini, durante la stagione della piogge. Durante la stagione della piogge, infatti,  il composto assorbiva le sostanze nutritive per poi nutrire successivamente i semi. Oggi la sua storia è diventata famosa in tutto il mondo. Grazie a questa tecnica Yacouba Sawadogo ha ridato speranza a un luogo destinato all’abbandono.

Storie incredibili: Yacouba Sawadogo coltiva il deserto da solo

Ecco la sua storia

Annunci sponsorizzati