È possibile colonizzare Marte? Elon Musk ha un piano

| Seguici su:

Marte è un pianeta che ci ha sempre incuriosito. Ne abbiamo sentito parlare nei film e abbiamo letto centinaia di libri di fantascienza che raccontano storie di avventure verso nuovi mondi. Ma è effettivamente possibile intraprendere un viaggio su Marte e costruirci un insediamento stabile ?

marte pianeta

Elon Musk imprenditore Canadese e fondatore di  SpaceX e di Tesla Motors  ha un’idea per realizzare i viaggi spaziali. Il suo sogno è quello di rendere l’umanità una “specie-interplanetaria”. Ovvero riuscire a trasportare esseri umani attraverso il vuoto dello spazio e farli atterrare in modo sicuro su un pianeta privo di atmosfera, ossigeno e acqua.

Elon Musk uno dei più grandi geni viventi

Elon Musk uno dei più grandi geni viventi

L’imprenditore  visionario collabora già da tempo con la NASA occupandosi dei rifornimenti della stazione spaziale internazionale con il razzo vettore Falcon 9. Nel 2016 ha annunciato la creazione di un’enorme veicolo spaziale alto più di 120m con un diametro di 12 e spinto dal motore Raptor, il più potente al mondo.

space x its

Veicolo progettato da space x

Tutto questo sembra uscito dalla sceneggiatura del prossimo film di J. J. Abrams. In realtà SpaceX esiste veramente e ha intenzione di stabilire la prima colonia marziana nei prossimi 40-100 anni. La società vuole dare all’essere umano una possibilità di fuga da eventuali catastrofi terrestri o planetarie. E aumentare le chance di sopravvivenza dell’uomo come specie, distribuendola su altri pianeti.

Selfie del rover curiosity sul pianeta rosso (Marte)

Selfie del rover curiosity sul pianeta rosso (Marte)

Perché Marte ?

La scelta è ricaduta su questo pianeta del sistemata solare perché a differenza di Giove, Saturno, Urano, Plutone e Nettuno è un pianeta roccioso. Secondo gli ultimi studi della NASA sembra che in passato Marte fosse ricco di acqua e con la presenza di un’atmosfera meno rarefatta rispetto a quella attuale. La distanza tra il nostro pianeta e Marte varia a seconda delle orbite che seguono i due corpi celesti e attualmente è pari a circa 160 milioni di chilometri. In alcuni periodi dell’anno però, questa distanza si accorcia notevolmente, permettendo di raggiungerlo in tempi più brevi.

space x veicolo spaziale

SpaceX Dragon

Ovviamente il problema principale del turismo spaziale è il costo. Infatti SpaceX prevede che riuscendo ad ottimizzare i viaggi ci vorranno circa 200-500mila dollari a persona. Il prezzo si è già ridotto molto perché il veicolo per il trasporto sarà riutilizzabile e non più “usa e getta” come quelli impiegati dagli astronauti per andare sulla stazione spaziale. Questo mezzo sarà capace di muoversi liberamente dalla terra al pianeta rosso, trasportando persone e rifornimenti utili per la colonia.

dragon di SpaceX

Sicuramente il prezzo non è proprio per tutti e in alcuni casi neanche fare copiosi mutui potrebbe risolvere il problema. Per un costo inferiore e decisamente più abbordabile SpaceX oggi ha fatto un’annuncio importante. Elon Musk ha dichiarato che nel 2018 verranno mandati sulla Luna i primi due turisti spaziali. Ancora non sappiamo nulla riguardo al nome di questi ricchi e fortunati viaggiatori. Sappiamo solamente che è cominciato il loro percorso di addestramento e tutte le analisi del caso per verificare la conformità fisica.

space x dragon

Si è aperta così l’era dei viaggi spaziali privati. E voi che ne pensate? Lo fareste un viaggio su Marte?

By continuing to use the site, you agree to the use of Privacy. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close