Tatuaggi Tribali: il fascino dei disegni dei guerrieri (foto, video e significati) | Posti da Visitare, Notizie Incredibili, Fai Da Te, Curiosità, Immagini e Video Divertenti | Natifly

Tatuaggi Tribali: il fascino dei disegni dei guerrieri (foto, video e significati)

| Seguici su:

Nei nostri articoli dedicati al tema dei tatuaggi particolari non abbiamo ancora mai affrontato nello specifico il filone dei Tatuaggi Tribali, che rappresentano una parte importante di questa arte di disegno sul corpo e anche molto ricercata, soprattutto da parte degli uomini. Questo perché i tribal tattoos, come dice la parola stessa, provengono dai disegni che si imprimevano sul corpo i guerrieri di antiche tribù, e quindi contraddistinti da forme grafiche molto aggressive, più idonee, in generale, ad adornare un corpo maschile.

I tatuaggi maori, di cui abbiamo già parlato, rientrano comunque sotto alla categoria più ampia dei tatuaggi tribali. Ma vediamoli più nello specifico.

I Tatuaggi Tribali

Tatuaggio tribale

I tatuaggi tribali esercitano un forte fascino attrattivo perché in qualche modo parlano alla nostra parte più arcaica, all’anima naturale da cui proveniamo e che, se anche oggi sembra sepolta e dimenticata, nel profondo vive ancora.

I tatuaggi tribali ci agganciano a quella che era la comunicazione visiva e immediata tra i membri appartenenti ad una stessa tribù e solitamente avevano scopi di rappresentanza religiosa, di status sociale, di protezione dai demoni maligni o di identificazione/associazione con forze naturali. Un linguaggio semplice ma profondo, e radicato all’interno del gruppo come legge o comunque come cosa meritevole di rispetto devoto.

Anche se oggi si tende a raggruppare tutti i disegni di un certo tipo sotto l’etichetta di “tatuaggio tribale”, bisogna tenere presente che la loro provenienza è molto eterogenea e distribuita su tutto il globo: Maori, Samoani, Filippini, abitanti del Borneo, Nativi Americani, popoli della Micronesia, Egizi, Maya, Aztechi e le varie altre culture del centro e sud America, Eschimesi, Hawaiani, Tahitiani e Celti.

Avete presente il film del 1994, diretto da Lee Tamahori “Once Were Warriors”? (se non lo avete visto dovete guardarlo assolutamente). Come dice il titolo, i Maori di oggi, ghettizzati a vivere nelle periferie delle grandi città, “una volta erano guerrieri”, e in memoria di ciò, hanno ancora il corpo ricoperto di tatuaggi antichi, che però nella contemporaneità, purtroppo, narrano e simboleggiano, in modo distorto, di violenze, giustizie personali approssimative, legge del più forte e istinto di sopravvivenza. Leggi di natura, in una Natura che però non c’è più, e restano solo uomini allo sbando estromessi dal vivere sociale.

Questo ovviamente solo per portare un esempio di come, anche nel cinema, si sia attinto a piene mani nella sterminata forza e affascinante valenza simbolica dei tatuaggi tribali.

In linea di massima questi si compongono sempre di linee, curve, cerchi e disegni astratti, ripetuti più volte a formare un pattern, un certo schema regolare. Solitamente sono a colore pieno nero o blu scuro e in origine venivano fatti raschiando la pelle o incidendola con dei punteruoli, seguendo le linee della muscolatura.

I tatuaggi tribali, oltre che per la forza evocativa del disegno in sé, colpiscano anche per la loro estensione (non sono certo tatuaggi piccoli) e per la parte del corpo in cui spesso vengono realizzati, sempre bene in vista, come bicipiti, petto, collo e schiena, fino ad arrivare a ricoprire il viso (ricordate? Erano nati come tatuaggi per guerrieri che dovevano essere immediatamente visibili agli altri membri del gruppo e soprattutto ai nemici).

Tatuaggi Tribali: foto e video di esempi

Qui sotto alcune foto con esempi di tatuaggi tribali e due video, anch’essi con tantissime idee e ispirazioni per trovare magari quello più adatto a voi.

Tatuaggio tribale

Tatuaggio tribale

Tatuaggio tribale

Tatuaggio tribale

Tatuaggio tribale

Tatuaggio tribale

Tatuaggio tribale

Tatuaggio tribale

Tatuaggio tribale

Tatuaggio tribale

Tatuaggi Tribali: video con disegni e significati spiegati

Ecco un video con alcuni disegni più famosi di tatuaggi tribali (Maori e Polinesiani) con spiegato per ognuno il significato a cui rimandano. Ad esempio come il Tiki, un essere mezzo umano e mezzo Dio che si crede abbia il potere di scacciare gli spiriti maligni, oppure il guscio di tartaruga, che simboleggia longevità e benessere… e tantissimi altri ancora!

By continuing to use the site, you agree to the use of Privacy. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close