Le adozioni a distanza sono sicure? | Posti da Visitare, Notizie Incredibili, Fai Da Te, Curiosità, Immagini e Video Divertenti | Natifly

Le adozioni a distanza sono sicure?

| Seguici su:

L’adozione a distanza è una truffa? Esistono adozioni a distanza sicure? Come gestiranno i miei soldi le associazioni? Qui cerchiamo di chiarire meglio i tuoi dubbi sul sostegno a distanza.

Per prima cosa vogliamo ricordare che non bisogna generalizzare: esistono associazioni serie che lavorano con impegno per aiutare davvero i bambini, ma esistono anche persone scorrette, che si approfittano della solidarietà. L’importante è riconoscere le associazioni affidabili, per essere certo che le tue donazioni aiutino davvero i bambini!

I punti fondamentali da controllare sono:

Relazioni, corrispondenza e foto: è molto importante che l’associazione con cui hai adottato a distanza assicuri dei report periodici in cui puoi leggere gli aggiornamenti sul bambino e le attività svolte in quella comunità grazie al tuo sostegno. Dovresti ricevere questi documenti oltre alle eventuali lettere e disegni del bambino (ma ricorda, il bambino potrebbe non saper scrivere o non aver voglia di disegnare!). Anche l’invio di foto aggiornate (idealmente almeno 1 all’anno) ti permette di capire se esiste un progetto serio sostenuto con le tue donazioni.

Possibilità di andare a trovare il bambino: se l’associazione lo prevede, ti sarà possibile andare a trovare il bambino adottato a distanza, per vedere di persona gli effetti del tuo aiuto. Anche se non puoi viaggiare in paese lontani, chiedi all’associazione se è possibile andare a incontrare il bambino. La loro risposta può essere un buon indizio di affidabilità.

Percentuale dei benefici diretti: come hai letto nella pagina del “costo dell’adozione”, solitamente le tue donazioni vengono suddivise in una percentuale per le spese dirette del bambino, della famiglia o della comunità e una percentuale per sostenere l’associazione. Prima di attivare una adozione a distanza assicurati che questa percentuale sia ben equilibrata! La maggior parte dei tuoi soldi dovrebbe andare al bambino e alla sua comunità, non alla associazione.

Il bilancio sociale: un ottimo strumento per capire il livello di trasparenza di una associazione è la pubblicazione del “bilancio sociale”, ovvero un report dettagliato sulle donazioni raccolte e il loro utilizzo con le le relative spese sostenute. Attraverso il bilancio sociale puoi controllare come l’associazione ha gestito i fondi raccolti e la quantità di denaro rivolta direttamente ai bambini.

Volontariato: molte associazioni gestiscono cercano volontari per aiutare con semplici attività e se hai a disposizione un po’ di tempo libero, un ottimo modo per capire l’affidabilità di una associazione è quello di fare qualche ora di volontariato al suo interno e conoscere le persone che ci lavorano.

By continuing to use the site, you agree to the use of Privacy. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close