Dirigibili, dal passato arriva il futuro della mobilità aerea (sia merci che passeggeri) | Posti da Visitare, Notizie Incredibili, Fai Da Te, Curiosità, Immagini e Video Divertenti | Natifly

Dirigibili, dal passato arriva il futuro della mobilità aerea (sia merci che passeggeri)

| Seguici su:

Può sembrare incredibile ma il primo dirigibile fu costruito già nel lontano 1852 dai francesi, nel tentativo di sostituire le mongolfiere. I dirigibili esistono di tipo rigido, semi-rigido e floscio, e i più famosi sono senz’altro quelli rientranti nella prima categoria, resi celebri dal modello Zeppelin, ideato dal conte Ferdinand Von Zeppelin.
I dirigibili, o aerostati, possono essere considerati gli antenati degli odierni aerei… e forse saranno anche i loro pronipoti, dato che per il futuro si sta pensando a riportarli in uso, ovviamente con modelli al passo con la tecnologia contemporanea.

In realtà, comunque, anche dopo l’arresto della produzione commerciale decisa in seguito ai molti incidenti avvenuti tra il 1929 e il 1937, i dirigibili non sono mai stati accantonati del tutto, e sono rimasti in uso per alcune attività ben precise, come ad esempio per piccoli tour turistici, per campagne pubblicitarie e supporto alle riprese aeree di eventi, e anche in ambito militare.

Alcuni dirigibili che hanno fatto la storia

Un documento che racconta la storia delle varie fasi di prototipi di dirigibili, dai primi tentativi fino ad arrivare allo Zeppelin.

Un documento che racconta la storia delle varie fasi di prototipi di dirigibili, dai primi tentativi fino ad arrivare allo Zeppelin.

 

Dirigibile Giffard, costruito in Francia nel 1852. Il primo aerostato della storia a prendere il volo.

Dirigibile Giffard, costruito in Francia nel 1852. Il primo aerostato della storia a prendere il volo.

Il volo del primo Zeppelin, il modello LZ-1 del Conte Von Zeppelin.

Il volo del primo Zeppelin, il modello LZ-1 del Conte Von Zeppelin.

Storico dirigibile promozionale della Good Year.

Storico dirigibile promozionale della Good Year.

I dirigibili, con la loro forma affusolata dalla linea tondeggiante e il loro fluttuare lento e silenzioso nell’aria, hanno da sempre anche catturato l’immaginario collettivo, e infatti compaiono in film di fantascienza, fumetti e cartoni animati, rivisitati in modi fantasiosi e spettacolari, spesso come veri e propri vascelli del cielo.

Dirigibili fantasiosi

Dirigibili fantasiosi

Dirigibili del prossimo futuro per merci e passeggeri

Come abbiamo accennato poco sopra, i dirigibili potrebbero tornare a volare nei nostri cieli in compagnia degli oramai sempre più presenti droni.

Il punto di forza maggiore dei dirigibili è che sono un mezzo di trasporto assolutamente green, gonfiati con elio e con propulsori che possono utilizzare l’energia solare.

Altri aspetti importanti che lo hanno rivalutato come possibile mezzo per il futuro sono:
– i dirigibili possono atterrare in uno spazio molto ristretto;
– i dirigibili hanno un costo inferiore per essere costruiti;
– i dirigibili potrebbero riuscire a consegnare merci in località remote, inaccessibili ad aerei o veicoli su ruote;
– il rischio di perdere il carico è minimo; infatti, in caso di emergenza, i dirigibili possono semplicemente planare verso terra e sono anche in grado di atterrare sull’acqua.

Ecco alcune immagini spettacolari del dirigibile Lockheed SkyTug, prototipo iper-tecnologico che potrebbe essere messo in produzione a breve, e sotto, un video-rendering del prototipo Aeroscraft, già ultimato, destinato a trasporto merci e voli turistici per viaggi di lusso.

dirigibile Lockheed SkyTug

dirigibile Lockheed SkyTug

By continuing to use the site, you agree to the use of Privacy. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close