Il bosco di Isabella: un giardino esoterico-massonico da interpretare | Posti da Visitare, Notizie Incredibili, Fai Da Te, Curiosità, Immagini e Video Divertenti | Natifly

Il bosco di Isabella: un giardino esoterico-massonico da interpretare

| Seguici su:

Il bosco di Isabella è un giardino esoterico-massonico che si trova nei pressi di Radicofani, piccolo e pittoresco borgo medioevale in provincia di Siena (scopri i migliori borghi medioevali della Toscana), sovrastato dalla spettacolare Rocca di Radicofani.

Borgo medioevale di Radicofani, Siena, Toscana

Radicofani (Siena, Toscana)

Radicofani è uno dei cinque Comuni che costituiscono il Parco della Val d’Orcia, recentemente riconosciuto dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità.

Il paese, in provincia di Siena, è situato alle falde di una rupe sulla cui sommità si erge l’imponente fortezza che per secoli dominò il valico di confine tra la Toscana e il Lazio (altra regione costellata da borghi medioevali spettacolari e particolari, come Civita di Bagnoregio e Sperlonga), sovrastando il sottostante fiume Puglia e la Via Francigena.

Quindi Radicofani fu nel Medioevo anche un’importante tappa per viandanti e pellegrini che transitavano su quella che al tempo era una delle principali vie di comunicazione.

Radicofani è anche noto per essere il borgo di Ghino di Tacco, antico e leggendario signore, le cui gesta sono descritte da Dante e Boccaccio.

Oggi l’economia di Radicofani si basa prevalentemente sul turismo, anche se particolarmente sviluppata risulta essere pure la pastorizia. Alcune parti del territorio sono coltivate a frumento, altre, seppur in minima quantità, a vigna ed olivi, dai quali si ottiene un olio di particolare pregio.

Altre informazioni sulla storia di questo paese nel video sottostante.

Il bosco di Isabella: un giardino esoterico-massonico da interpretare

IL bosco di Isabella Radicofani, luogo esoterico e massonico

Il bosco di Isabella, a dispetto dell’appellativo “bosco”, è in realtà un giardino romantico-esoterico realizzato nell’arco di molti anni (dalla fine del 1800 a poco prima dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale) da Odoardo Luchini, garibaldino e poi senatore della Repubblica, opera che costruì in onore e omaggio alla sua consorte Isabella Andreucci (da cui appunto il nome con il quale è rimasto famoso).

Questo giardino è in stile assolutamente romantico, secondo il canone del più classico romanticismo inglese del 1800, ovvero una realizzazione che mira a mantenere la natura del luogo il più intatta possibile, libera dall’artificio umano; infatti vialetti e muretti sono tutti realizzati con le pietre rinvenute sul posto e alcuni piccoli specchi d’acqua sono stati fatti affiorare in superficie semplicemente aprendo meglio “la strada” a polle già esistenti.

Durante i lavori al giardino fu anche mesa in luce una sorta di antichissima struttura poligonale, forse risalente agli Etruschi o a popoli ancora precedenti, e fu edificata una piramide (quella nella foto sopra) a base triangolare al centro del giardino, forse il simbolo esoterico-massonico principale, attorno a cui vengono organizzate ancora oggi vere e proprie riunioni dell’Ordine “Grande Oriente” (immagine sottostante).

Riunione Massonica nel giardino di Isabella, Radicofani

Per quanto riguarda la flora del giardino, Odoardo Luchini era un appassionato di botanica e gli alberi che vi si trovano sono in prevalenza: Chamaecyparis lawsoniana, Tsuga e Sequoie del nord America, Tassi, Cedri del Libano, Cedri Deadara e Pini Europei, Cipressi, Tigli, Castagni, Olmi, Aceri di varie specie, Agrifogli, Ciliegi selvatici, Pioppi tremuli, Ippocastani, Cerri, Allori, Acacie, ecc.

I simboli esoterici-massonici presenti nel giardino

Oltre a ciò, il Luchini era anche membro massonico, e questo giardino esoterico lo si può capire veramente a fondo solo se lo osserviamo nel senso di un percorso iniziatico alla massoneria, una sorta di tempio naturale massonico all’aperto.

Ecco dunque che, interpretandolo sotto questo particolare punto di vista, molti aspetti di questo giardino che apparentemente ci possono sembrare del tutto naturali e spontanei, sono in realtà studiati accuratamente:
il raggruppamento a tre a tre di alcuni tipi di piante, la disposizione delle erbe aromatiche, la giara semi-interrata che funge da battesimale, le due grandi pietre all’inizio del sentiero che simboleggiano la “porta spirituale” del tempio, la siepe circolare che rappresenta il noto “occhio massonico”, e ovviamente, infine, la costruzione piramidale simbolo supremo degli Ordini Massonici.

Oggi il Giardino di Isabella di Radicofani è parco pubblico e gli appassionati di luoghi misteriosi e magici possono visitarlo gratuitamente, un’idea in più per una gita fuori porta alternativa che può concludersi con un’ottima cena in uno dei locali tipici del borgo.

Bosco di Isabella, giardino esoterico massonico a Radicofani

Bosco di Isabella, giardino esoterico massonico a Radicofani

Bosco di Isabella, giardino esoterico massonico a Radicofani

Il borgo medioevale di Radicofani (Siena, Toscana)

By continuing to use the site, you agree to the use of Privacy. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close